“Contagioso”: recensione del libro di Jonah Berger

Share Button

Contagioso: libro di Jonah Berger

Perché prodotti, stili di vita, idee hanno successo?

Ecco l’interrogativo con il quale si apre il libro Contagioso, scritto da Jonah Berger, professore associato di marketing alla Wharton School (Università della Pennsylvania).

D’altronde tu non vorresti sapere come aumentare l’interesse sul tuo prodotto o come far diffondere la tua idea velocemente nel tuo pubblico di riferimento?

Io sì, ecco perché ho trovato molto interessante la risposta dell’autore, derivata da anni di ricerche su centinaia di messaggi, idee e prodotti contagiosi.

Berger individua 6 ingredienti chiave, sei STEPPS comuni a tutto ciò che è condiviso, imitato e diventa argomento di discussione.

I sei STEPPS

  1. Valuta sociale (Social currency): condividiamo con gli altri ciò che ci fa fare bella figura
  2. Stimoli (Triggers): se è facile pensare a qualcosa, è facile parlarne
  3. Reazioni emotive (Emotion): quando temiamo qualcosa, lo condividiamo
  4. Visibilità pubblica (Public): se qualcosa è fatto per essere visibile, ha buone potenzialità di crescita
  5. Valore pratico (Practical value): le persone condividono informazioni utili non solo per egocentrismo, ma anche per altruismo, vogliono aiutare gli altri.
  6. Storie (Stories): le informazioni si trasmettono con quelle che a prima vista sembrano semplici chiacchiere

Questi sei elementi non sono proprio una ricetta, perché per rendere virale un prodotto o un’idea non servono sempre tutti.

Puoi scegliere quello/i che preferisci per lanciare la tua idea o il tuo prodotto. Per esempio se hai un’organizzazione no profit punterai maggiormente sulle reazioni emotive, invece se hai un prodotto fisico punterai maggiormente sulla visibilità pubblica.

Sicuramente ciò che diventa contagioso e scatena un passaparola non solo istantaneo, ma anche costante è quel prodotto che suscita stupore, che sa sconvolgere il sistema di credenze dei suoi potenziali acquirenti.

Tutti usiamo il PASSAPAROLA per comunicare un’immagine positiva di noi stessi a parenti, amici e colleghi.

Cosa c’entra con il tuo BUSINESS questo libro?

C’entra eccome.
Perché se vuoi che il tuo pubblico parli di te devi coniare valuta sociale.
Devi mettere in grado le persone che ti seguono di fare bella figura quando promuovono i tuoi prodotti e le tue idee.

Come puoi fare?

  1. Trova ciò che rende il tuo prodotto originale rispetto alla concorrenza.
  2. Sfrutta le meccaniche di gioco (a tutti piace conquistare qualcosa, dai punti agli sconti).
  3. Fai sentire le persone parte di un universo esclusivo.
  4. Pensa al contesto: quali sono gli elementi che potrebbero indurre le persone a pensare al tuo prodotto?
  5. Punta sui sentimenti: parlare del tuo prodotto suscita emozioni? Come puoi innescare la scintilla?
  6. Il tuo prodotto viene visto dalle altre persone quando qualcuno lo usa? Come puoi rendere pubblico ciò che è privato? Hai pensato a un residuo comportamentale che rimanga anche dopo l’uso del prodotto?
  7. Parlare del tuo prodotto aiuta le persone ad aiutare gli altri?
  8. Qual è il tuo cavallo di Troia? Hai elaborato una storia utile che le persone vorranno condividere?

Considerazioni personali

Il libro di Berger si legge in un soffio e offre molti spunti interessanti, con tanti esempi pratici di prodotti virali di successo o idee che sono nate per essere contagiose, ma si sono rivelate flop clamorosi.

Sono 220 pagine pratiche, per nulla ostiche, scritte in stile molto americano, dove tutto è fantastico e subito facile e applicabile.

In realtà so che non è così facile seguire questi principi e rendere il proprio prodotto contagioso, però averli bene in testa rappresenta un ottimo inizio per chiunque voglia cimentarsi con la vendita di un prodotto online.

Qui sotto inserisco un bel discorso di Berger che riprende i concetti del libro (in inglese Contagious: Why Things Catch On):

Io te lo consiglio. Lo trovi su Amazon qui anche a poco.

Se ti piace fammi sapere! Buona lettura 😉

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

Loading Facebook Comments ...