Pinterest: il tuo integratore di Vitamina SEO

Share Button

Pinterest-seo-tips

Eccoci qui, tornati dalle ferie ma ancora col pensiero rivolto a quei meravigliosi spaghetti allo scoglio e a quella spiaggia paradisiaca…ahhh
COMUNQUE!
Ora bisogna rimettersi in carreggiata e fare il pieno di vitamine per affrontare il grigio autunno che ci si prospetta.
Cosa c’entra? Beh, c’entra eccome!

Lo sapevi che Pinterest, oltre ad essere una gustosissima ciliegina sulla tua strategia di marketing, è anche un ottimo integratore di Vitamina SEO?

Se vuoi che il tuo sito sia in perfetta forma, o i termini tecnici, sia presente nei risultati di ricerca, devi aiutarlo con una buona dose di Vitamina SEO, che aiuta a trasformare i tuoi social posts in “energia” e a metabolizzarli verso una migliore visibilità sui motori di ricerca.

Che sia vero o no che i segnali social impattano sull’algoritmo di Google e il posizionamento nei motori di ricerca (per approfondire questo argomento vi consiglio di leggere e confrontare “I fattori di posizionamento su Google del 2014, secondo Searchmetrics” e “I fattori di posizionamento SEO 2013 secondo Moz”), è comunque innegabile che i social media siano importantissimi! E’ la nuova piazza del mercato, dove puoi incontrare i tuoi potenziali clienti, presentare i tuoi prodotti, offrire un servizio e coinvolgere i tuoi fan.

Pinterest è uno dei social network più in rapida crescita di sempre, e in questo articolo ti spiego come fare per sfruttare tutto il suo potenziale SEO.

1) Utilizza un Nome utente Ottimizzato

Assicurati che il nome utente che utilizzi per il tuo profilo Pinterest sia ottimizzato. Se non puoi usare il nome della tua società, perché magari è già in uso o poco riconoscibile, modificalo inserendo una parola chiave pertinente alla tua attività.

Un esempio da oltreoceano? Martha Stewart Weddings Middle East utilizza MSWeddingsME come nome utente (http://www.pinterest.com/MSWeddingsME/). Sta nei 15 caratteri prestabiliti e incorpora la parola chiave “weddings”. Very Smart!

TOP TIP: Nelle impostazioni di Privacy, Pinterest aggiunge un campo: “Impedisci ai motori di ricerca (come Google) di mostrare il tuo profilo Pinterest nei risultati di ricerca.“. Se vuoi essere sicuro di essere visualizzato nei risultati di Google, assicurati che questa opzione sia impostata su “No”, altrimenti sarai visualizzabile soltanto all’interno della ricerca di Pinterest.

2) Verifica il tuo sito web

E’ importante certificare che il tuo business sia davvero il proprietario del sito web collegato al profilo Pinterest. E si fa davvero in pochissimi passi!

3) Ottimizza la tua sezione “About”

Puoi usare 200 caratteri per descrivere chi sei e di cosa ti occupi; utilizzali in modo intelligente, cerca di essere chiaro e conciso, semplice e specifico… e infarcisci di parole chiave!

4) Includi links al tuo sito web

(Ricordati però che sono “nofollow”)
Ogni Pin può essere un collegamento al tuo sito web. E’ vero che sono “nofollow”, ma se i tuoi Pin sono accattivanti e “meritevoli di condivisione”, sarà più facile portare i tuoi clienti da Pinterest al tuo sito.

Quindi includi sempre un link di riferimento al tuo sito web. Non solo rafforzerà l’associazione tra l’immagine pinnata e il tuo brand, ma ti aprirà una strada diretta per l’acquisto dei tuoi prodotti o servizi.
Più aumentano le condivisioni dei Pin, più aumenteranno le visite al tuo sito! Come si dice…“Spread the word”!

5) Includi parole chiave nel nome delle tue Boards

Quando crei nuove Boards, assegna un nome in base ad alcune parole chiave importanti. E’ un modo per facilitare gli utenti la ricerca.

I titoli di default offerti da Pinterest sono “Per la Casa”, “My Style” e “Prodotti che amo”. Ma se vuoi essere trovato più facilmente hai bisogno di essere più specifico e dettagliato.

Se sei un negozio di abbigliamento per bambini, utilizza titoli specifici come per esempio “Tutine per neonati”, “Pigiamini” o “Grembiulini”, in modo che gli utenti possano arrivare più facilmente a ciò che stanno cercando.
In fondo Pinterest è anche un “motore di ricerca” per immagini, e gli devi dare le giuste parole chiave.

6) Sfrutta il potenziale delle Descrizioni dei Pin

La più grande opportunità per il contenuto è l’area di descrizione dei Pin. Hai ben 500 caratteri da poter utilizzare… be’ coraggio! Ci puoi mettere istruzioni di montaggio, ingredienti per una ricetta, note, commenti, informazioni di utilizzo… e chi più ne ha più ne metta!

Incorpora hashtag e parole chiave. Faciliti la ricerca e i tuoi potenziali clienti apprezzeranno!

TOP TIP da Francesco Margherita: “La descrizione del singolo Pin è tenuta in grande considerazione, proprio perché si trasforma nel tag title della pagina web indicizzata di Pinterest. L’indicazione in tal senso è far co-occorrere nella descrizione una parola chiave d’interesse con un link alla pagina del nostro sito ottimizzato per quella chiave.”

7) Includi un Alt Text e un nome file descrittivo alle immagini

Dare alle tue immagini una formattazione e un nome corretto può darti un aiuto significativo.
Un nome chiaro come “tavolo_cucina.jpg” aiuta il motore di ricerca a capire più facilmente a cosa è relativa la tua immagine.
Inoltre, se aggiungi un’immagine dal tuo sito web, assicurati che l’immagine abbia un “alt text” pertinente.

8) Tieni “in alto” le board che ritieni più importanti

Di solito, sono le boards nelle prime due righe che vengono visualizzate come prime nella pagina web del tuo profilo. Quindi, statisticamente, gli utenti saranno più portati a visitare quelle prime 10 boards.
Tieni in cima le Boards che ritieni più importanti per la tua campagna di marketing o per una particolare campagna temporanea, un concorso, o simili. E’ facile, basta fare clic e spostarli!

E ora che hai fatto il pieno di Vitamina SEO… sei pronto per la maratona! Eheheheh

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

1 comment
Marketing di Natale su Pinterest says 13/11/2014

[…] hai ottimizzato il tuo e-commerce per Pinterest? – hai messo nel beauty tutto i consigli per sfruttare il potenziale SEO di Pinterest? – ti sei munito di tutti i tools grafici per creare i tuoi pins […]

Reply
Add Your Reply

Loading Facebook Comments ...