ico social tw  ico social fb  ico social gplus  ico social linkedin  ico social pinterest  ico social feed

Principio di Credibilità nel CCD

Le tue landing page sono credibili?

Scritto da matteo on . Postato in Web Agency

Share Button

Ciao! Oggi approfondiamo il quinto dei 7 principi del design orientato alle conversioni: la Credibilità.

Principio di Credibilità nel CCD

Il principio di Credibilità

Non ti credo. Semplice. Non voglio nemmeno ascoltare cos’hai da dire e non puoi convincermi a cambiare idea perché me la sono costruita guardando la tua landing page e leggendo le testimonianze presunte reali per il tuo prodotto.

Ecco cosa succede quando un potenziale cliente visita la tua pagina di vendita e si imbatte in elementi che gli suonano falsi o costruiti a regola d’arte per infinocchiarlo.

Come puoi evitare di perdere subito tutta la credibilità di cui necessiti per convincere l’utente a sceglierti?

Devi creare/trovare/richiedere tutti i tipi di contenuti che possono essere rilevanti per rafforzare l’affidabilità della tua azienda. Eccone di seguito una carrellata:

  • Normativa sulla Privacy aggiornata
  • Certificazioni
  • Certificato SSL – HTTPs
  • Testimonianze reali (citazioni, menzioni sociali, foto, video)
  • Condivisioni sui social
  • Referenti
  • Recensioni
  • Liste di clienti (con tanto di logo o foto)
  • I tuoi amici comprano, condividono, mettono like ai tuoi prodotti
  • Numero di vendite
  • Posizionamenti
  • Apprezzamenti spontanei (tramite foto o video)

Queste di per sé sono un sacco di prove di credibilità. Vanno tenute aggiornate con un lavoro di monitoraggio e ascolto costante della rete, unito a richieste di feedback a clienti, partner e fan.

Congruenza e credibilità

Un’altra ragione importante che porta le tue pagine a perdere credibilità risiede purtroppo nel fatto che la ricerca dei testimonial è solo metà del lavoro. L’altra metà consiste nel come usarli e dove inserire le testimonianze raccolte.
L’ideale è che siano i tuoi clienti a esporre i benefici dei tuoi prodotti/servizi – e come questi benefici abbiano concretamente apportato valore aggiunto alle loro esperienze – subito sotto il prodotto/servizio stesso (congruenza).

Iperboli, contesto, credibilità

Le chiacchiere stanno a zero. Se i tuoi testimonial suonano generici o ripetitivi, la tua pagina intera perde di credibilità.
Prendi per esempio le testimonianze dell’immagine sotto in una landing page che vende un corso di fotografia online:

Esempi di testimonianze inutili

La prima cosa che puoi notare nella prima frase è l’iperbole riferita al fatto che la fotografa sarebbe stata una “salvatrice per lei”. Già sentito quante volte? Suona banale e scontato, quasi falso. Sei d’accordo?

Difficile pensare che questo corso di fotografia abbia salvato la vita di Cathy. Già inizi a scollegarti. Poi leggi nella quarta testimonianza “una delle migliori cose che io abbia mai fatto”: baam. Immagina quelle negative 😉

Sicuramente togliere dalle testimonianze le iperboli renderebbe più credibile la pagina.

Inoltre possiamo fare altre osservazioni:

In che modo le testimonianze sono fuorvianti

Mi piace fare foto e sono un uomo, ma vedendo che tutte le testimonial sono donne potrei anche bloccarmi e chiedermi se magari è un corso di sole donne. Fantastico se fosse così, ma dall’informazione presentata non lo capisco. Non va bene. Insomma, da cosa capisco che hanno avuto successo grazie al corso?

Gli esseri umani sono tribali per natura

Hai mai fatto caso che tendiamo a credere maggiormente alle persone che conosciamo o vicine a noi per interessi, rispetto agli estranei.

Un biker sarà molto più propenso a seguire il parere di un altro motociclista sulle prestazioni di una certa moto, piuttosto che il parere di un impiegato alle poste.

Non solo, perché il successo della tua prova sociale sta proprio nella tua abilità nel dimostrare l’effetto di trasformazione che il tuo prodotto o servizio ha esercitato sulla vita di chi lo ha usato.

Nelle testimonianze che abbiamo visto sopra non c’è nulla che indichi il successo di queste ragazze in seguito all’insegnamento di Megan.

Un ottimo modo per dimostrare questa trasformazione potrebbe consistere nel mostrare due scatti classici prima e dopo per testare gli effetti positivi sulle capacità dell’allievo fotografo.

La specificità è una chiave fondamentale, dal momento che fatti precisi sono di gran lunga più credibili di affermazioni generiche. Quando qualcuno entra nel merito tendiamo a credere che l’esperienza da lui descritta sia successa davvero.

Ecco come si potrebbe ottimizzare una testimonianza per questa landing page sul corso di fotografia:

Testimonianza utile e fatta bene

Ora come puoi vedere contiene una foto contestualizzata di Cathy (con tanto di macchina fotografica), specifica nel riferirsi al materiale delle lezioni e con in evidenza l’effetto trasformativo di ciò che ha imparato.

Referenze

Una referenza personale è uno dei fattore di credibilità più potenti in assoluto.

Una referenza è una sorta di raccomandazione fatta da un terzo indipendente, come una condivisione sociale.

A proposito, non avere paura di chiedere ai tuoi clienti di parlare nel loro network dei tuoi prodotti o servizi. Puoi contattarli personalmente uno a uno oppure puoi incentivarli con un programma più formale, tipo un servizio scontato quando ti fanno una referenza con altri clienti.

Le referenze usano la leva del comportamento tribale: quando ricevi una referenza da qualcuno al quale sei collegato (nel tuo settore o tuo amico) sei più portato a fidarti della bontà del servizio proposto.

Ma qual è il momento migliore per chiedere ai tuoi clienti una referenza? Perché se la chiedi nel momento sbagliato potresti essere ignorato o peggio, potresti trovarti con un cliente arrabbiato (se chiedi quando hanno un problema con il tuo prodotto).
Be’, il momento migliore per chiedere una referenza è quando il valore di quello che hai dato è maggiormente visibile. Ogni business è diverso dall’altro, ma potrebbero esserci alcuni momenti comuni:

  • subito dopo una richiesta di supporto andata a buon fine;
  • subito dopo aver raggiunto un particolare traguardo con il prodotto;
  • subito dopo l’aggiunta di una feature o integrazione;
  • subito dopo la loro risposta positiva a un sondaggio.

Crea con noi le tue landing page chiare e centrate sulla conversione!


Share Button

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...