Vivere Googleplus in “advanced mode”

Share Button

pimp_my_gplus

È passato un mese e mezzo dall’inizio dell’anno, e come promesso sto mettendo in pratica al meglio il mio buon proposito del 2014, e cioè quello di diventare una “advanced user” di Googleplus!

A quanto pare, le previsioni di fine 2013 si stanno avverando, e il social network di Google si sta lentamente popolando, attirando interesse e traffico verso di sé.
Di certo aiutato anche dal fatto che i risultati googleplus vengono ora visualizzati nelle serp di ricerca

Nella prima fase della mia sperimentazione ho imparato cosa sono le cerchie e come usarle, e come scrivere un post degno di visibilità.

N.D.R. l’altro giorno ho trovato quest’immagine molto carina di Adacto che mi aiuta a ricordare sempre le formattazioni di gplus.

gplus_formattazione

Nella seconda fase ho scoperto le community, e alcuni modi alternativi di usarle, non solo per interagire con utenti esperti di un particolare settore, ma anche come aggregatori di notizie interessanti da “conservare”.
Infine, la sempre utilissima guida di Cinzia di Martino in questo post mi insegna come ottimizzare la mia pagina/profilo di googleplus per il SEO e massimizzare così la presenza su GooglePlus, aggiungendo i tag TITLE e DESCRIPTION, configurando la CUSTOM PAGE URL, i backlink profile e l’Authorship. Tutto questo per farmi notare dal motore di ricerca!

A questo punto, credo che sia giunto il momento di entrare davvero nella fase “advanced”, e ho deciso di cominciare implementando l’uso di tools e applicazioni di terze parti per sfruttare al massimo tutto quello che questa piattaforma social può offrire.

In questo post vorrei darvi una lista di 3 tools che per me sono diventati indispensabili per risparmiare tempo, gestire contatti e contenuti, e monitorare i risultati delle campagne social.

CIRCLOSCOPE

circloscope

Circloscope è uno strumento di gestione delle cerchie che ho scoperto grazie a Michela Matichecchia.

È fantastico perché aiuta a gestire i contatti come il buon vecchio “Unfollowers” aiutava con twitter. Ti indica quali sono gli utenti attivi e quali inattivi, quali ti accerchiano e quali no, quali sono quelli che condividono, commentano, o fanno +1 sui tuoi posts.
In questo modo puoi eliminare gli utenti inattivi o segmentare le cerchie in maniera funzionale.
Oltretutto esiste anche l’estensione per chrome… comodissima!

FRIENDS+ME

Ecco, Friends+me è quel tool che, quando lo provi, non smetti più!

Un tool gratuito (almeno fino a 3 accounts collegati) che ti permette di condividere automaticamente i tuoi post pubblici da Google Profile e Pagine Google+ a più profili di Facebook / pagine / gruppi, profili Twitter, profili Linkedin / pagine / gruppi e blog Tumblr.

friendsplusme

Spendiamo qualche parola extra per questo tool.

Il primo motivo per cui è figo (perchè ce ne sono altri…) è che funziona perfettamente con i post sparati da qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet, computer portatile o desktop).

Il secondo motivo è che puoi attivare la condivisione automatica in tempo reale, oppure schedulare degli intervalli di tempo regolari. Ogni 10, 25, 80 minuti, il sistema “scandaglia” il tuo profilo o pagina googleplus e se trova nuovi posts li ripubblica sui social di destinazione associati.

Un’altra funzionalità che adoro di questa piattaforma è che si possono aggiungere degli hashtag specifici alla fine dei post per indicare al sistema su quale piattaforma ripubblicare i contenuti.
Per esempio:

  • #ftl riposterà su Facebook, Twitter and LinkedIn
  • #ft riposterà su Facebook e twitter
  • #noshare o #ns non condividerà il vostro post su nessun’altra piattaforma.

Ovviamente esistono diversi piani di pagamento, a seconda delle esigenze, ma la versione free ha comunque moltissime caratteristiche fondamentali, tra le quali:

  • numero illimitato di posts
  • integrazione con Bit.ly link shortener
  • selezione di alcuni intervalli di tempo per il repost
  • immagini allegate ai post di Twitter

ALLMYPLUS

Per monitorare i risultati delle campagne e visualizzare le statistiche del tuo account o della tua pagina googleplus.
Ti puoi collegare automaticamente con il tuo profilo/pagina, oppure inserire l’url di una pagina (anche di un competitor, perché no!) che vuoi monitorare.

Nella sezione “panoramica” potrai vedere il numero totale di posts (originali e ricondivisi), località, foto, commenti, +1 e ricondivisioni.

Nelle altre sezioni puoi verificare, in base a un intervallo di date prestabilito, quali sono i tuoi post più popolari, quelli che hanno ricevuto il maggior numero di commenti e/o di condivisioni, quali sono le persone che apprezzano o condividono maggiormente i tuoi contenuti.

Ora non vi rimane che provarli e farmi sapere se vi sono piaciuti… io intanto continuo a studiare, imparare e sperimentare!

A proposito… la community “startconplus” è un’ottima fonte di spunti. Ci vediamo lì!


Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

Loading Facebook Comments ...