Google HANGOUT: la videochiamata coi baffi

Share Button

Hangout

PREFAZIONE
No, non è un omaggio alla viralissima pubblicità di Maurizio Costanzo degli anni ’80 e alle sue camicie.

E nemmeno al fantastico chef tatuato e baffuto (anche lui virale a più non posso!) che fa battere i cuori a tante donzelle e riempire gli stomaci agli italiani.

Questo articolo è un omaggio a Google Hangout, un’altra delle fantastiche features che Google ci mette a disposizione.
Oggi ti snocciolo 7 meravigliosi motivi per cui d’ora in poi (se già non lo facevi prima…) non potrai più smettere di usare la funzione Hangout di Google!

Attenzione: l’uso continuativo di questa lista può causare effetti collaterali, come ad esempio l’ira funesta di Madre che non capisce perché non potrà più utilizzare Skype per chiamarti, dopo averci messo 6 mesi solo per imparare ad “accenderlo” 😉

Pronti? VIA

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana, Google ha deciso di implementare nel suo superecosistema anche la funzione Hangout, che serve per le video chiamate/video conferenze, chat virtuali…quelle robe lì.

E non si è inventato niente di nuovo a dire la verità.

Quello che ha fatto in più degli altri però è stato pimparlo alla grande e conferirgli una super valenza SEOCIAL in modo da renderlo un’arma infallibile per il vostro business.
Infatti, oltre alla classica funzione di videochiamata o videochiamata di gruppo, Google ha integrato Hangout e Youtube, creando Hangout on Air (in diretta), che possono essere trasmessi anche su Youtube, attraverso il canale collegato al profilo o pagina googleplus dalla quale la funzione viene attivata.
Gli Hangout on Air sono pubblici, il che significa che sono aperti al pubblico globale e non soltanto alle persone che partecipano alla videochiamata.

Quante cose puoi fare con la funzione Google Hangout (e Hangout on Air) per dare una sferzata di vitalità al tuo business?

1 – Lavorare con il tuo team a distanza

In un mondo in cui il lavoro è sempre più dinamico e non sempre i tuoi collaboratori sono “fisicamente” nel tuo stesso ufficio, hai bisogno di uno strumento collaborativo valido. Sul mercato ce ne sono moltissimi, ma io continuo a preferire Google Hangout quando devo fare una videochiamata, una riunione stretegica, un brainstorming di gruppo con gli altri membri del team.

Funziona perfettamente, non si inchioda (QUASI) mai e ha tutto quello che mi serve: chat integrata, sistema di condivisione file e gadgets per aggiungere un cappellino e dei baffi alla mia immagine video!

2 – Parlare con i tuoi clienti

Per gli stessi motivi di cui sopra, anche con i clienti Hangout è un livello sopra agli altri strumenti di videochiamata o videoconferenza. Inoltre non hai nemmeno bisogno di uscire da google per mostrare o modificare documenti, perchè con Google Docs puoi condividere files, modificarli in tempo reale e confrontarti con il tuo cliente per creare insieme la soluzione migliore per le sue esigenze.

3 – Fornire assistenza ai clienti

Forse ancora non ci hai pensato, ma puoi usare Hangout anche per fornire un customer service da sballo ai tuoi clienti!
Puoi attivare una video chat per il tuo servizio di assistenza tecnica, e con la funzione Screensharing puoi visualizzare il desktop del cliente e capire subito qual’è il problema, il che è un vantaggio enorme per quelle aziende che integrano un sistema di supporto tecnico, ma anche per web designer o sviluppatori web, perché possono mostrare in tempo reale i progressi di un progetto al cliente.

E’ anche un ottimo sistema per aumentare il coinvolgimento dei vostri clienti o potenziali clienti…pensa alle potenzialità del tuo team di vendita, che potrà spiegare “live” al cliente il funzionamento di un determinato prodotto e rispondere alle sue perplessità, guardandolo negli occhi e cercando di convincerlo che di quel prodotto non potrà più fare a meno.

4 – Fornire sessioni di coaching on line

Se il tuo lavoro è quello di coach, consulente o insegnante, Hangout è un ottimo strumento, perché ti permette di tenere lezioni private o di gruppo, e dato che è un mezzo visivo puoi integrare le tue lezioni con delle presentazioni, oppure ottenere un feedback diretto dai tuoi studenti e correggerli in tempo reale!
Guarda ad esempio come Chefhangout.com ha trasformato un corso di cucina in un corso di cucina virtuale fighissimo!! Puoi fare domande allo chef in tempo reale mentre stai tentando di cucinare qualcosa che assomiglia alla ricetta gourmet originale 🙂

Inoltre puoi registrare le sessioni e ricondividerle con il tuo cliente che potrà conservarle per ripassare quando vuole.

TOP TIP
Se vuoi tenere un Hangout on Air che sia aperto al pubblico, promuovilo creando un evento attraverso la tua pagina Googleplus!
Un titolo e un banner accattivante possono fare la differenza. Completa tutte le informazioni importanti (ora, data, ecc) e manda l’invito alle persone presenti nelle tue cerchie. Il tuo evento sarà un successo!

5 – Creare contenuti video per il tuo blog

Con Hangout puoi registrare interviste a esperti del settore, presentazioni di prodotti o videotutorial per i tuoi clienti, e inserirli negli articoli del tuo blog o sul tuo canale youtube.
In questo modo, anche le persone al di fuori dele tue cerchie Googleplus potranno usufruire dei tuoi contenuti.

6 – Fare un colloquio di lavoro

Hai ricevuto un curriculum davvero interessante, ma la persona che vorresti conoscere si trova in un’altra città ed è difficile organizzare un incontro di persona.
Perché non gli fai il colloquio via Hangout? È una maniera facile e abbastanza informale per conoscere l’intervistato. Inoltre puoi invitare altri colleghi (vicini e lontani) ad assistere al colloquio, in modo che possano anche loro fare delle domande pertinenti (o impertinenti) al povero candidato!

E che te lo dico a fare? Puoi chiedergli di farti vedere alcuni suoi progetti, magari una presentazione che si è preparato per l’occasione…e se è amore a prima vista, inviargli direttamente il contratto da firmare!

7 – Chamare la mamma!

BEH!! Cosa c’è di più importante che chiamare Madre e non impazzire perché si blocca il video ogni tre secondi?? E se contemporaneamente vuoi fare una conversazione anche con la zia che abita in Australia? No problem, nella videochiamata di gruppo ci stiamo tutti!

ULTIMATE TIP
Se dopo aver compreso tutte le potenzialità di Hangout, ancora non sai come attivarlo, ti consiglio di seguire questa validissima guida video di Martin Shervington!

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

2 comments
Tutti i segreti di Google+ says 18/06/2014

[…] Avevamo già parlato dei 7 meravigliosi modi di utilizzare Google Hangout per il proprio business. […]

Reply
Google plus e gli esperti dietro lo specchio says 06/08/2015

[…] hangouts, le videochiamate coi baffi. Chicche straordinarie. Uno strumento dalle grandi […]

Reply
Add Your Reply

Loading Facebook Comments ...