Congruenza

Principio di Congruenza

Ciao! Oggi approfondiamo il quarto dei 7 principi del marketing orientato alle conversioni: la CONGRUENZA.

Il principio di Congruenza

In poche parole il principio di Congruenza consiste nell’allineare ogni elemento della tua pagina web all’obiettivo della tua campagna.

Quando crei una landing page la tentazione di aggiungere link, banner verso altri servizi, note a latere, è sempre molto forte. Ci siamo passati tutti 😉

Soprattutto se l’input di inserimento proviene da superiori, soci o investitori che credono di possedere la bacchetta magica per il marketing efficace (ti dice niente?).

Purtroppo però, ogni elemento aggiuntivo che si discosta dall’obiettivo della tua campagna di marketing non farà altro che diminuire l’efficacia della tua pagina di vendita.

Ricorda: quando progetti la tua pagina di vendita…

[Tweet “Evita i tuoi gusti personali, basati su ciò che può attrarre il tuo pubblico di riferimento.”]

In pratica, usa il registro visivo e linguistico che ritieni possa essere maggiormente congruente a esso.

Esercizio: come misurare la congruenza della tua pagina web

Il modo più semplice per dare una valutazione numerica di Congruenza alla tua pagina di atterraggio è quello di selezionare tutti gli elementi che ne costituiscono il contenuto (ogni paragrafo, titolo, sottotitolo, descrizione dell’immagine) e inserirli all’interno di un noiosissimo foglio Excel.

Questo esercizio non solo rimuove tutte le emozioni create dal design, ma ti permette anche di dare una valutazione oggettiva al contenuto e stabilire se si sta allontanando dall’obiettivo della tua campagna di marketing online.

Per esempio, dai un’occhiata alla seguente landing page e all’Excel corrispondente con tutti i contenuti inseriti:

Congruenza tra landing e excel

Come funzione l’attribuzione del punteggio

  1. Se il contenuto è congruente con l’obiettivo della tua campagna puoi assegnargli un 2.
  2. Se è abbastanza congruente dagli un 1.
  3. Se è proprio lontano dall’obiettivo dagli uno 0.

Testo landing trascritto su excel

In questo esempio di landing page il punteggio finale assegnato è stato di 3 su 24 punti totali. Una vera schifezza in pratica, ma molto utile per capire al volo cosa cambiare in modo da allineare il tutto all’obiettivo iniziale della campagna. Bello vero?

Congruenza nel tuo sito web

Esiste una differenziazione importante da tracciare tra il ragionamento sulle campagne di marketing (con landing rispettive) e l’ottimizzazione delle altre pagine del sito web in generale.

La cosa interessante è che anche a livello di pagine del sito web avrai un obiettivo di comunicazione principale da privilegiare per ognuna. Giusto? Bene, allora il principio di congruenza può aiutarti a renderle più efficaci.

Vediamo per esempio come hanno agito in Unbounce per ottimizzare la loro pagina che rispondeva alla domanda “Cos’è una landing page?”.

Ricerca su Google per "What is a landing page?"

Quando un utente digita questa domanda a Google atterra sulla seguente pagina del loro sito:

Landing page di Unbounce

Osservando i dati di Google Analytics hanno scoperto che l’azione più comune dei visitatori era quella di cliccare la pagina “landing page templates” dal menu di navigazione, pagina cruciale nel passaggio da Visitatore a Cliente.

Consapevoli di questo hanno rifocalizzato la pagina sul nuovo obiettivo: portare più persone da questa pagina alla pagina dei template.

Per ottimizzare la pagina hanno apportato due modifiche principali secondo i principi del CCD (Design web centrato sulle conversioni):

1. Principio di Attenzione: hanno rimosso tutti i link nel contenuto e la sidebar laterale di navigazione. C’erano link orientati alla SEO sparsi nel contenuto che distraevano dal nuovo obiettivo della pagina. Hanno abbassato quindi l’indice di Attenzione della pagina da 49:1 a 27:1 (compresi i link nel footer).

2. Principio di congruenza: hanno aggiunto una call to action alla fine della pagina collegata direttamente alla pagina con i template. Quindi seguendo le analytics e le indicazioni da esse derivate e inserendo un bel pulsante arancione hanno incrementato le visite alla pagina con i template del 172,1 %. Non male eh?

La semplicità orientata all’obiettivo è la via più efficace verso la conversione desiderata.


Share Button
Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione che portino alla creazione di valore contenutistico lato utente e di valore economico lato cliente. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

Leave a Comment:

Loading Facebook Comments ...

Privacy Preference Center

Tecnici/Necessari

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi. Solitamente sono impostati solo in risposta alle azioni compiute dall'utente che equivalgono a una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze sulla privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser in modo che blocchi o avvisi su questi cookie, ma in questo caso alcune parti del sito potrebbero non funzionare.

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types], _bl_vid, tl_668_668_3, tve_leads_unique

Statistica/Marketing

Utilizzati per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.

google.com, hotjar.com, brainlead.it
_ga, _gd, _gat,
_hjIncludedInSample
brainlead_secure_session_id

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?