ico social tw  ico social fb  ico social gplus  ico social linkedin  ico social pinterest  ico social feed

Il principio di Chiusura

Come favorire le conversioni delle tue landing: la Chiusura

Scritto da matteo on . Postato in Web Agency

Share Button

Ciao! Oggi approfondiamo il sesto dei 7 principi del design orientato alle conversioni: la Chiusura (Closing in inglese, lo so, suona meglio).

Il principio di Chiusura

Il principio di Chiusura

Non c’è niente di più semplice e al tempo stesso complesso di chiedere a qualcuno di prendere una decisione. Pensaci. Sì o no. Ora o mai più.

Riuscire a chiudere una trattativa è affascinante, ma è più facile se comprendi le dinamiche psicologiche che entrano in gioco quando si prende una decisione. Esistono diversi fattori che influenzano la scelta finale dell’utente, alcuni positivi, altri negativi.

Influenze negative sulla Chiusura

Fanno parte di questa categoria le “stop words”: parole, frasi o elementi grafici posizionati vicino al tuo pulsante di chiamata all’azione, che possono creare un momento di pausa quando il tuo visitatore cerca di capirne il significato.

Parole come “spam” all’interno della frase sul rispetto della privacy, posta sotto la tua CTA, generano una inferenza negativa nella mente dell’utente proprio nel punto di conversione. Meglio evitare.

I sigilli di garanzia comunemente usati con lo scopo di incrementare la fiducia all’acquisto in realtà portano l’utente medio a riflettere in questo modo:

Perché vogliono convincermi così tanto della sicurezza della transazione? Forse perché non è davvero così degna di fiducia?

Più spesso, la chiave per una transazione sicura è la presenza dell’icona del lucchetto nella barra della URL, che denota come la pagina sia dotata di un certificato SSL (Secure Socket Layer).

Influenze positive sulla Chiusura

Esempi di influenze positive sono frasi che riducono la sensazione di ansia nel momento della conversione. Per esempio, esplicitare la tempistica di risposta fornisce alle persone un punto di riferimento.

Risponderemo alla tua richiesta entro quattro ore

è molto più forte rispetto al silenzio. Non trovi?

Oppure per un webinar potresti specificare che la sessione sarà registrata, in modo da eliminare l’ansia di chi sa di non potere assistere e facilitandogli la visione in un secondo momento.

I contenuti efficaci per le CTA

Un altro aspetto molto trascurato, ma decisivo per la conversione, sono i testi dei tuoi pulsanti di chiamata all’azione.

Vediamo alcuni dati forniti da uno studio effettuato da Unbounce sulle landing page di alcuni loro clienti.

Il prezzo della parola “gratis”

Contrariamente a quanto potresti pensare, in seguito a numerosi A/B test è emerso che la parola “gratis” (precisamente “free” in inglese) può influire negativamente sulle conversioni.

Questo perché in parte ci stiamo abituando ad alcune strategie di marketing molto diffuse. Dare la tua mail a un’azienda non è un’azione gratuita, ma una sorta di valuta sociale da usare con cura, per evitare di trovarti la casella di posta intasata da comunicazioni commerciali.

Oli Gardner di Unbounce ci mostra di seguito un esempio di sondaggio condotto in relazione alla sua landing di acquisto corso: “Landing page conversion”. Chiedendo agli utenti le motivazioni principali che li hanno bloccati nell’acquisto ha ottenuto come risposte motivazioni legate all’assenza del prezzo del corso.

Landing page con parola Free specificata

Grazie a questo feedback Oli ha pensato:

ok allora ripeto che il corso è gratuito vicino al pulsante CTA così aumento le conversioni.

Foto autore con Free specificato

Quindi ha usato la sua foto (come autore del corso) e ha specificato che il corso era gratuito (foto a fianco).

Risultato? Un decremento dei click del 14%. Oibò.
Ecco la riflessione su quella parolina “free”.

Indagando sulle landing dei clienti ha scoperto che toglierla aumentava il tasso di conversione.

Strano a dirsi, ma vero.

Conversione con o senza la parola "free"

Come vedi nell’immagine sopra nella ricerca di Unbounce, basata sulle 20000 landing page, le CTA senza la parola “free” convertono meglio in media di un 16,8% rispetto a quelle con la parola “free”.

Allo stesso modo altre parole sono più efficaci di altre, come puoi vedere dalla tabella sotto.

Tabella con parole che cambiano tasso di conversione landing page

Ok, questi sono esempi in inglese e ogni landing va testata perché rappresenta un mondo a sé stante. Il focus di oggi infatti vuole proprio essere questo: non dare per scontato nulla, procedi per prove, piccoli aggiustamenti e nuovi test, per migliorare a ogni passaggio il tasso di conversione delle tue landing page.

E tu? Hai esperienze personali in merito? Condividile sotto nei commenti 😉

Grazie e a presto!


Crea con noi le tue landing page chiare e centrate sulla conversione!

Share Button

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...