Come monitorare la tua brand reputation online?

Share Button

Monitoraggio della brand reputation
Avere sotto controllo la reputazione del tuo brand online è fondamentale per capire come vieni percepito dai tuoi potenziali clienti.
Fino a 10 anni fa capire come monitorare la tua brand reputation era molto più semplice. Ad oggi, con l’affermarsi di social media e piattaforme di discussione tematiche il controllo è parecchio più complesso.

Ti stai chiedendo perché devi conoscere la reputazione del tuo brand online? Semplice, perché il tuo brand non è quello dici tu, ma quello che dicono gli altri (cit).

In poche parole, puoi impegnarti a promuovere la tua identità di marca quanto vuoi, ma se i tuoi potenziali clienti la percepiscono in disaccordo con il tuo messaggio, è meglio che lo scopri velocemente e provi a correggere il tiro delle tue campagne di marketing e di brand idendity.

D’altronde oggigiorno è molto facile per le persone online condividere esperienze (positive o negative) sul tuo business e raggiungere migliaia di altri individui in pochissimo tempo. La social proof, o prova sociale, rappresenta una leva potentissima del marketing odierno, capace di portarti alle stelle o alle stalle. Per caso Tripadvisor influenza le tue scelte?

Brand monitoring, di cosa si tratta?

Le azioni di Brand monitoring o monitoraggio del brand ti notificano quando trovano termini usati per menzionare la tua attività.
Alcuni brand saranno molto più semplici da controllare rispetto ad altri: tutto dipende dal nome del business in questione. Per esempio Audi o Mediaset richiederanno meno ricerche rispetto a Sky, Trevi o la stessa E-max, per l’unicità del loro nome.
Pensaci, quante volte può capitare in inglese di scrivere la parola “sky”? E in italiano “Trevi”? Oltre a varie aziende c’è la fontana a Roma… per non parlare di “e-max“: da Max Biaggi a Mad Max passando per tutte le parole e i nomi che includono Max… un’infinità.

Se stai per lanciare una nuova attività e ti stai ingegnando a trovare un bel nome per il tuo brand fai attenzione: scegli un nome che renda il tua brand monitoring il più semplice possibile.

Altrimenti potresti rischiare di passare un numero di ore mostruoso (più di 30 al mese per intenderci) solo per monitorare le menzioni sul tuo brand.

Alcune dritte sul monitoraggio

Quando inizi l’analisi della tua reputazione online è buona norma ragionare sui termini che vuoi tracciare. Ecco alcuni suggerimenti di base utili per me:

  • nome del brand;
  • modi sbagliati ma frequenti in cui viene scritto il nome del tuo brand;
  • abbreviazioni;
  • marchi registrati e/o copyrights;
  • nomi di tuoi collaboratori in vista;
  • nomi dei tuoi competitor.

Strumenti per il monitoraggio della brand reputation

Ci sono tantissi tools online per il brand monitoring che sono molto utili quando il lavoro manuale diventa troppo lungo da percorrere.
La tipologia di piattaforme online che coprono sono tantissime, come schematizzato qui sotto:

Piattaforme da cui attingere per il brand monitoring

Se vuoi fare le cose in grande e hai un po’ di budget da investire puoi cominciare con i seguenti:

  1. Sprout Social,
  2. BrandsEye,
  3. Brandwatch,
  4. Trackur.

Ma ci sono anche tanti altri strumenti gratuiti per monitorare la brand e web reputation. Ecco alcuni dei miei preferiti:

Anche l’uso personalizzato delle dashboard di Google Analytics può aiutarti a tenere sotto controllo il buzz, il rumore attorno al tuo brand. Tieni monitorate keyword che contengano il nome del tuo brand o nomi come schifo|delusione|incompetenza accostate ad esso, per vedere se salta fuori qualcosa di inaspettato;-).


Se hai altri strumenti utili da suggerire per il monitoraggio della reputazione online scrivimeli qui sotto nei commenti. Altrimenti metti un like, che è sempre gradito! Grazie e alla prossima…

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

Loading Facebook Comments ...