Pronti per la partenza!

Share Button
Pronti per la partenza!

18/04/16 e 19/04/16 – Secondo e terzo giorno di test – Iquique

Prima al MallPlaza, poi al circuito di Iquique, si sono conclusi i test dinamici.

I giudici hanno esaminato la tenuta dei freni di Emilia 3 attraverso due prove di frenata differenti: il primo con una rincorsa di 50 m e il secondo con una rincorsa di 200 m. Lo spazio entro il quale era obbligatorio fermarsi era delimitato dai giudici e chi non riusciva e rientravi aveva tre possibilità di recuperare, alla fine delle quali avrebbe ricevuto una penalità, o non sarebbe stato accettato all’interno della competizione. Emilia 3, inoltre, assieme ai suoi fedelissimi piloti Ruggero e Marco ha compiuto uno slalom tra alcuni birilli ed una sterzata con un diametro inferiore a 18 m.

Per determinare la griglia di partenza dei veicoli, è stato poi cronometrato un giro nel circuito di Iquique, attraverso cui ci siamo classificati secondi.

Tra un test e l’altro sono state moltissime le interviste che ci hanno chiesto di rilasciare, a partire dalle TV locali, fino a quelle internazionali, come la CCTV. A parlare del nostro lavoro e della competizione che a brevissimo affronteremo sono stati Davide Pontara, ingegnere elettronico e team manager di Onda Solare, e Juan Pablo Justiniano, ingegnere meccanico di Enel Green Power e nostro accompagnatore durante la Carrera Solar Atacama.

Alla fine dei test l’organizzazione La Ruta Solar ci ha consegnato un riconoscimento che testimonia il nostro successo alla fine delle prove preliminari. Un gesto che incarna a pieno l’atmosfera che si vive in una competizione del genere, dove l’importante non è solamente vincere, o classificarsi in una buona posizione finale, ma essere riusciti a creare un veicolo nuovo, completamente alimentato da pannelli fotovoltaici, che sia in grado di rispondere a tutte le norme di sicurezza e che quindi possa essere visto come un reale e tangibile sguardo verso il nostro futuro nella mobilità sostenibile.

E’ grazie a questa passione comune che nasce lo spirito di cooperazione tra Nazioni e quindi tra team, come anche in questa occasione abbiamo potuto vedere e vivere. Onda Solare, infatti, vedendo in difficoltà il team proveniente da Santiago del Cile, non ha esitato nell’aiutarlo. La loro macchina aveva subito una rottura al cerchione ed al suo motore, ma con il nostro aiuto sono riusciti a rimettere in sesto il veicolo e ad eseguire i test preliminari per claffisicarsi alla partenza della Carrera Solar Atacama.

Questo è lo spirito con cui vogliamo portare avanti i nostri progetti, che non riguardano e non sperano solo nel benessere ecologico dell’Italia, ma di tutto il mondo.

Share Button

About the Author Blog Ondasolare

Leave a Comment:

Loading Facebook Comments ...