Strategie di link baiting alla portata di tutti

Share Button

Strategie di link baiting efficaci

Riprendiamo il discorso sulle Link Bait di fascia alta continuando a parlare di e-book. Per rendere un e-book una buona calamita per lead il modo migliore che hai per renderlo tale è quello di offrirlo senza registrazione. Mi spiego meglio. Dovresti focalizzarti sul VALORE FINALE che vuoi offrire e ricevere: ecco perché per ottenere più traffico, più lead e più link è meglio rendere la registrazione opzionale (con incentivi aggiuntivi: guarda come esempio la pagina download dei nostri plugin e-max).


Se invece il tuo obiettivo è quello di ottenere lead maggiormente qualificati allora potrai optare per uno scambio win-to-win e offrire materiale gratuito previa registrazione tramite form accurati.
Chiaramente scrivere un intero libro richiede un sacco di tempo e lavoro, perciò puoi condividere report più corti molto funzionali per attrarre interesse.
Se per esempio vai sul sito http://www.makeuseof.com/pages/ puoi trovare un sacco di “MakeUsOfGuides” (guide gratuite) da leggere online o da scaricare tramite registrazione. Fanno bene a chiedere la registrazione? Dipende dagli obiettivi di business, ma al prezzo di una mail puoi ottenere tutti i materiali che desideri. Dal momento che hanno un bel numero di white paper gratuiti direi che un semplice form dove le persone si registrano per rimanere aggiornate con le uscite degli e-book ci può stare…

e-book come link baiting

Anche il metodo del Pay With a Tweet è molto utile, perché ti permette di dare alle persone qualcosa in cambio di una loro condivisione su Twitter.

4 strategie di Link Baiting molto efficaci

1-Video Tutorials

I video tutorial sono un’altra eccellente forma di link bait di fascia alta. Parlo dei video che spiegano come fare determinate azioni nel migliore dei modi. Qualunque sia l’argomento trattato puoi soddisfare l’impellente bisogno di un sacco di persone che non vedono l’ora di poter seguire una guida chiara, dettagliata e ben organizzata. Questo lavoro non deve costarti molto, basta creare delle slide e caricarle sul video o usare un programma per la registrazione delle tue azioni sul computer. Creare i contenuti spesso è l’impegno più grosso, a meno che non si vogliano realizzare video professionali (i costi lievitano per le attrezzature, il montaggio, ecc.)
I video tutorial sono contenuti eccellenti da usare nelle campagne promozionali di web marketing al posto per esempio di un guest post.
Tornando all’esempio di MakeUseOf avrebbero potuto permettere a qualunque sito di offrire gratuitamente una delle loro guide, per ottenere in cambio nuovo traffico, nuovi link e nuovi lead. Tu che ne pensi?
Inoltre quando inizi a creare video non dimenticare che hai a disposizione un “piccolo canale” di nome YouTube che ti permette di ampliare in maniera devastante le tue relazioni.

2-Raccolte di suggerimenti & FAQ

lifetips
Se hai un business che ti porta a dover rispondere a parecchie domande una cosa molto utile da fare potrebbe essere quella di raggrupparle per tema e poi pubblicarle su una serie di pagine nel sito web o nel blog come fossero prodotti unici con un nome preciso che andrai a promuovere con il contenuto che devi già creare (dal momento che ti è stato richiesto).
Mai sentito parlare di Lifetips?
In questo sito danno gratuitamente un sacco di consigli su svariati temi e poi mettono in vendita delle raccolte di suggerimenti utili e pronti all’uso.
In questo esempio gli argomenti sono tanti, probabilmente tu dovrai concentrarti su un topic specifico, ma non cambia niente, anzi: quando diventerai un punto di riferimento nella tua nicchia di mercato – perché sai fornire risposte utili e puntuali – la tua autorevolezza sulla rete e con essa i tuoi link aumenteranno in maniera esponenziale.

3-Calendari condivisi

Se nella tua nicchia di mercato si tengono molti eventi potresti pensare di diventare il punto di riferimento per tutti coloro che vogliono rimanere aggiornati per non perdersi nulla. Questa tecnica potrebbe essere molto utile per fornire una vista dall’alto che raggruppa in sé tutte le varie manifestazioni organizzate da operatori differenti. Si tratta di un investimento sul lungo periodo che però spesso va fatto comunque, quindi tanto vale ottimizzare e sfruttare questa idea, molto utile anche nella creazione di nuove relazioni. Infatti se è vero che ci sono molti eventi nel tuo settore avrai anche molte persone che cercano di promuoverli. Ancora una volta i link saranno naturali e creati spontaneamente grazie al servizio utile di visibilità e funzionalità che stai offrendo a pubblico e operatori.

4-Strumenti e software

Strumento per individuare i link rotti
Sul web ci sono un sacco di strumenti gratuiti, la maggior parte dei quali non vengono aggiornati e mediamente sono abbastanza scadenti. Uno strumento gratuito davvero utile potrebbe essere quello che ci restituisce in tempo reale il numero di risultati di ricerca per ogni parola chiave su Google.
Giusto per fare un esempio i software possono essere scaricabili o utilizzati come servizio (SaaS) sulla piattaforma hosting dello sviluppatore. Può essere più o meno costoso creare questo tipo di soluzioni, a seconda del progetto che si vuole realizzare.


Uno degli esempi più datati di link bait ancora esistente è uno strumento chiamato Xenu Link Sleuth che controlla i link rotti (“broken links”) di ogni sito. Obsoleto, sorpassato, quello che vuoi, ma è riuscito a creare una marea di link in entrata (i famosi “inbound links”).


Piccolo avvertimento: condividere temi di wordpress o plugin in cambio di backlink non è certo una novità, dunque attenzione a come si usano i link, nascosti o visibili che siano, soprattutto in relazione al testo di ancoraggio e all’ottimizzazione. Le linee guida di Google sono chiare e se non si vuole incappare in penalizzazioni bisogna avere sotto controllo il proprio profilo di link, in modo da mantenerlo sempre il più naturale possibile.

  • La strada del tuo successo sul web

    Conosci il tuo pubblico, ottimizza il tuo messaggio, promuovi la tua azienda

    Iniziamo ora
Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

2 comments
Ilario SeoCopy Gobbi says 28/01/2014

Molto giusto,
i video tutorial, specialmente, si prestano come un ottimo strumento per guadagnare link al posto dei comuni articoli testuali, in quanto molto più coinvolgenti e fruibili anche da mobile.

Reply
SEOCIAL: non è un paese per backlink says 18/12/2014

[…] sull’utilità e la qualità del tipo di link che si possono andare a sviluppare tramite strategie di link baiting personalizzate, per esempio. Io insisto sul concetto di LINK BURNING perché mi diverte fondere i termini “Link […]

Reply
Add Your Reply

Loading Facebook Comments ...