Proteggi la tua home page, non linkarla

Share Button

Se si controlla dove puntano i link nella maggioranza dei siti, troveremo troppo spesso un concentramento pericoloso sulla homepage.

L’idea è linearmente quella giusta: spingo la pagina che ritengo più importante compaia per prima sui motori di ricerca. Notizia bomba: non è il metodo da perseguire se vuoi costruire un sito web potente.

Cosa devi privilegiare? Il tuo obiettivo principe deve mirare a generare collegamenti su tutte le pagine del tuo sito, per spingere il power di ogni pagina, aiutandola a posizionarsi al meglio in accordo con le parole chiave della pagina stessa, invece di contare unicamente sulla potenza di collegamento della pagina principale.

È qui che bisogna spremersi le meningi.

Solo costruendo link di buona qualità, con testo di ancoraggio ottimizzato per i motori di ricerca avrai finalmente una vera strategia di link building. Ricorda sempre di seguire la nicchia di mercato e le parole chiave che si differenzieranno per le varie pagine del tuo sito aziendale.

In questa maniera massimizzi il potenziale dei link, e allo stesso tempo riduci al minimo il rischio di essere penalizzato dai motori di ricerca.

Sto parlando di costruire un firewall tra i link che andremo a fare e la pagina principale del tuo sito, contribuendo a proteggerlo dalle attenzioni di Google in modo da accrescere il numero totale dei link nel tuo dominio.

Si tratta di generare un numero elevato di link di “classe 1” alle pagine che sono a un link di distanza (poi 2 e 3 se si vuole fare un lavoro ancora più strutturato) ma non alla home page.

Questa procedura attribuisce potere alle pagine stesse, e ne porta di conseguenza anche alla home page, migliorando in generale i risultati.

Un gioco che mi piace fare è pensare alle pagine del sito web come a una squadra di calcio, e considerare una vendita come un goal. Il sito è il tuo stadio, e il pubblico i tuoi potenziali clienti.

Ovviamente se avessimo un super attaccante e il resto della squadra facesse ridere i polli non avremmo molte speranze di vincere il campionato, vero?

Sommario

  1. Cos’è un link e perché è importante?
  2. Il potere dei link
  3. Le 3 chiavi dei link
  4. Classificare i link
  5. Link fuoriclasse
  6. Tipologie di link
  7. Blog e directory
  8. Web 2.0
  9. Creazione profili
  10. SM & siti “domande e risposte”
  11. Profili naturali
  12. Velocità di linking
  13. Link popularity
  14. Pertinenza nel tempo
  15. Il TrustRank
  16. Tag nofollow
  17. Link nofollow
  18. Anchor text
  19. Testo di ancoraggio: rilevanza
  20. PageRank
  21. PageRank: il parere dell’esperto
  22. Il PageRank? Dimenticalo
  23. Investimenti PR
  24. Deep linking
  25. La domanda da 1.000.000 di euro
  26. La risposta da 1.000.000 di euro
  27. Link building da 1.000.000 di euro
  28. Il valore dei link .gov

 

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

1 comment
Links generici | Web agency, web marketing Bologna, Modena e Ferrara says 23/06/2011

[…] Proteggi la tua home page, non linkarla […]

Reply
Add Your Reply
Loading Facebook Comments ...