Classificare i link

Share Button

Classifichiamo i link in tre modi, semplicemente sulla base di quanto sono facili da ottenere.

(Il metodo di classificazione dei links me lo ha fornito un famoso web marketer americano, direi che ci possiamo fidare…). Ricordiamoci che i links di cui parlerò da adesso alla fine di questo documento sono i “link a una via” o inbound links.

I link di Classe 1 sono collegamenti che assolutamente tutti sono in grado di generare in gran numero, in modo rapido e senza bisogno di particolari competenze o conoscenze. Intendiamoci, sto parlando di link che presi singolarmente sono praticamente privi di valore, ma che diventano potenti se li aggreghiamo in massa. Puoi posizionarti molto bene con un gran numero di link di scarso valore, ma è importante sapere che probabilmente classificherai il tuo sito meglio e più a lungo se riesci a trovare un numero relativamente basso di link di qualità eccellente. Fatta questa premessa, è anche vero che i motori di ricerca (soprattutto Google) danno molto più valore al numero complessivo di link di quello che mai ammetteranno. Una cosa è sicura: troverai molti presunti esperti secondo i quali i links massivi non servono più a niente… be’, i miei studi dicono il contrario, e se è vero che è più saggio cercare link di qualità, escludere un alto numero di link “facili” lo ritengo un errore (c’è parecchia controinformazione là fuori, stai in occhio).

Perché la strategia “molti link di scarso valore” funzioni, ci deve essere un lavoro continuo di aggiornamento dei links stessi, avrai capito: potenzialmente è un lavoro che non finisce mai. Ecco perché quando fai ricerche sui motori di ricerca ti chiedi come faccia quel dannato sito concorrente a posizionarsi così bene (diciamolo, sopra il tuo) senza avere link particolarmente validi. È semplicemente perché il webmaster mantiene un volume elevato di link “freschi”.

E i link di Classe 2 e 3?

Al prossimo post!

Sommario

  1. Cos’è un link e perché è importante?
  2. Il potere dei link
  3. Le 3 chiavi dei link

 

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

18 comments
Tag nofollow says 18/12/2014

[…] Classificare i link […]

Reply
Link nofollow says 18/12/2014

[…] Classificare i link […]

Reply
Anchor text says 18/12/2014

[…] Classificare i link […]

Reply
Il valore dei link .gov says 18/12/2014

[…] Classificare i link […]

Reply
Links da evitare says 18/12/2014

[…] Classificare i link […]

Reply
Links generici says 18/12/2014

[…] Classificare i link […]

Reply
Add Your Reply
Loading Facebook Comments ...