Wikipedia

Share Button

1998: Il lettore MP3.

Il primo MP3-player portatile riempie gli scaffali dei negozi.

2000: Google abbandona la sua politica sulla pubblicità gratuita.

Con l’introduzione di Google Adwords l’azienda inventa la pubblicità correlata alle parole chiave, una nuova forma di pubblicità online che visualizza annunci pertinenti con il risultato della ricerca.

Dal 2009 Adwords è responsabile del 95% degli introiti di Google.

2000: La condivisione di file continua inarrestabile.

Napster è sepolto dalle cause legali e rischia di essere costretto a pagare milioni di dollari per i diritti. Nonostante ciò, invece di far diminuire la condivisione dei file, questa nuova tendenza vede gli utenti passare a molti altri strumenti peer-2-peer come GnutellaeDonkey2000Kazaa e Morpheus, nei quali si possono anche condividere film, e-book e software.

2000: La bolla di sapone delle dotcom.

Il grande successo mediatico ottenuto da Internet inizia a scricchiolare nel marzo 2000. I prezzi delle azioni crollano e un crescente numero di titoli viene venduto. Eppure, molti investitori credono che il mercato si possa riprendere, e si lasciano sfuggire il momento giusto per tirarsi fuori dai guai, perdendo una fortuna.

2001: La conoscenza alla massa: Wikipedia.

Viene fondata l’enciclopedia libera online, “Wikipedia”, dove ogni utente di Internet non solo può leggere gli  articoli gratuitamente, ma può anche scrivere o modificare quelli già esistenti. I giorni in cui la gente doveva pagare centinaia di euro per un’enciclopedia sono finiti. 

Nel Settembre 2009, Wikipedia gestisce circa 10 milioni di articoli in più di 230 lingue.

Share Button

About the Author Matteo Landi

Esploratore convinto di percorsi di significazione e conversione. Ama creare Valore per l'utente finale. Web marketer, umile operatore del web e appassionato curioso di funnel altrui.

follow me on:

Leave a Comment:

Loading Facebook Comments ...